venerdì 21 dicembre 2012

Sindrome pre-mestruale: tutta colpa dell'ormone regolatore del sonno, la melatonina


Un calo nella produzione della melatonina sarebbe tra le cause del cosiddetto disordine disforico pre-mestruale (Pmdd), noto anche come Sindrome pre-mestruale, caratterizzato da irritabilità, depressione, difficoltà a concentrarsi, nervosismo, oltre a dolore e crampi.
Accomuna circa l'8% delle donne e si verifica nei momento immediatamente precedente l'ovulazione (fase follicolare asintomatica), e nella fase luteale (quella post-ovulatoria).

Nimesulide (Aulin): prescrivibile in Italia per il dolore acuto; vietato all'estero per alterazione della funzionalità epatica

La Nimesulide: noto farmaco anti-infiammatorio non steroideo (Fans) non selettivo. Per anni, in un Paese dove il dolore non si curava, ai primi posti di vendita per lenire ogni tipo di sofferenza anche se, come farmaco, proprio anti-dolorifico non è.
Italica diffidenza o italica preferenza? Mentre all’estero la nimesulide è da tempo in via di estinzione, da noi non solo resiste ma diventa anche, a sorpresa, rimborsabile. Cioè a carico di un servizio sanitario che sta risparmiando. E siccome non costa molto, ancor più strana appare la scelta di renderlo rimborsabile dal momento che né è stato vietato l’uso per le malattie croniche. E sì perché qualche problema alla salute del fegato la nimesulide lo crea (è il motivo per cui è stato tolto dal commercio in molti Paesi) soprattutto se assunto tutti i giorni, più volte al giorno.

giovedì 20 dicembre 2012

Crisi economica e rinuncia alle cure


Una donna su quattro ha rinunciato a prendersi cura di sé a causa delle problematiche economiche correlate alla crisi, destinando i risparmi alle esigenze familiari, in particolare ai figli. 
A risentirne è l'aumento dell’incidenza di tutte le maggiori patologie di genere – dai tumori, ai disturbi psichici, alle malattie cardiovascolari – dovuto non soltanto all’innalzamento delle vita media, ma anche alla bassa adesione alle grandi campagne di sensibilizzazione. Sono alcuni dei dati di cui si discute nel libro “La salute della donna. Analisi e strategie di intervento” – curato dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna con la collaborazione di Farmindustria.

Sulforafano: nei broccoli contro leucemia


Il sulforafano, molecola presente nei broccoli, nei cavoli e ortaggi appartenenti alla famiglia delle crucifere, uccide le cellule della leucemia linfoblastica acuta, il tumore del sangue più diffuso in età pediatrica. Pubblicati sulla rivista PLoS One, i risultati che hanno portato a questa conclusione sono frutto del lavoro dei ricercatori del Baylor College of Medicine (Houston, Usa), che sono riusciti a ricostruire i processi attivati in modo specifico nelle cellule tumorali in seguito alla somministrazione di un estratto concentrato di questa sostanza.

mercoledì 19 dicembre 2012

Videogame violenti: aumentano ostilità e aggressività

Nei giorni che succedono l'ennesimo gesto folle che ha sconvolto gli USA e l'intera popolazione Mondiale, un nuovo studio fornisce la prima prova sperimentale che gli effetti negativi del giocare ai videogame violenti si accumulano nel corso del tempo. I ricercatori hanno scoperto che le persone che giocano a questa tipologia di giochi per tre giorni consecutivi mostrano un aumento nell'aggressività e nell'ostilità del comportamento.

Una infezione, probabilmente grastro-intestinale, all'origine della celiachia

Gli scienziati, incuriositi da questa epidemia che sta dilagando nel mondo occidentale, si sono domandati il perché di questa diffusione e perché in certi periodi questa sembri accelerare.
Una prima risposta pare sia stata trovata nelle malattie infettive che, se contratte più volte durante i primi anni di vita, si ritiene possano aumentare le probabilità di sviluppare la celiachia.

Sesso di buon mattino: fa bene alla salute


Fare sesso nelle prime ore del mattino tiene lontani gli acciacchi, fa salire l'umore e rafforza il sistema immunitario. Il consiglio arriva da Debby Herbenick, ricercatrice e sessuologa, direttrice del Center for Sexual Health Promotion della Indiana University che ha dedicato al sesso dopo la sveglia parte delle sue ricerche contenute nel libro “Perché ci si sente bene”, raccogliendo prove scientifiche a sostegno della sua tesi. L'amore di prima mattina è un toccasana per la salute, tiene lontane le malattie – d'inverno combatte l'influenza e il raffreddore – e rende felici.

sabato 15 dicembre 2012

Difetti congeniti del cuore: si formano nelle prime fasi della gravidanza

Sarebbe l'ideale poter individuare in tempo il formarsi di questi difetti e se possibile, intervenire. Per far ciò, bisogna tuttavia sapere quando si potrebbero formare.
L'individuazione della fase di formazione di difetti congeniti del cuore, è stato proprio l’intento dei ricercatori britannici della University of East Anglia (UEA).

Diete e i sindromi da astinenza

Il "regime alimentare" può provocare sintomi simili alla sindrome da astinenza da droga. Queste le conclusioni a cui giunge uno studio dei ricercatori dell'università di Montreal pubblicato su International Journal of Obesity
Il team, guidato da Stephanie Fulton, ha sottoposto un gruppo di topi a regime dietetico, rilevando che il consumo di alimenti ad alto tenore calorico, dunque grassi o zuccherini, innesca modifiche chimiche nel cervello dei roditori.

"A tutta birra"..contro raffreddore e malanni invernali


Nella birra si nasconde una molecola che può sconfiggere il raffreddore e malanni invernali, soprattutto nei più giovani. La scoperta è di un team di ricercatori giapponesi della Sapporo Medical University che hanno individuato una sostanza presente nel luppolo, l'umulone, che se assunto in grandi quantità agisce come un potente scudo contro i virus. Virus banali, come quelli del raffreddore, ma anche più insidiosi come quelli che possono provocare polmoniti e bronchiti nei giovani.

giovedì 13 dicembre 2012

Carenza di Vitamina B12: declino cognitivo più rapido


Tra le molte vitamine ve n’è una che ha un ruolo fondamentale nella divisione e la rigenerazione cellulare: la vitamina B12.
Una, anche lieve, carenza di vitamina B12 è stata associata al declino cognitivo accelerato.
Il team di ricercatori del Jean Mayer USDA Human Nutrition Research Center on Aging (USDA HNRCA) presso la Tufts University e guidato dalla epidemiologa Martha Savaria Morris ha esaminato i dati relativi a 549 uomini e donne iscritti in una coorte del Framingham Heart Study, rivolgendo l’attenzione sui punteggi ottenuti con il Mini-Mental State Examination (MMSE), che consiste di un breve elenco di domande e compiti comunemente utilizzati per lo screening della demenza.

Leucemia acuta promielocitica: Sì al mix di acido retinoico ed arsenico, NO alla chemio

Uno studio clinico italo-tedesco presentato al Congresso della Società Americana di Ematologia (Ash), tenutosi ad Atlanta, dimostra per la prima volta che una forma di leucemia acuta, quella promielocitica, si può guarire senza ricorrere alla chemioterapia. La ricerca ha coinvolto 40 centri italiani e 27 ospedali in Germania.

mercoledì 12 dicembre 2012

In Italia aumentano: sedentarietà, obesità e diabete

Italiani allergici allo sport. Non sono buoni dati quelli che emergono dalla «Relazione sullo stato sanitario del Paese», riferita al 2011 e presentata al Ministero della Salute.
Una "fotografia" impietosa del nostro stile di vita: un terzo della popolazione non svolge alcuna attività fisica e più di quattro italiani su dieci sono "extralarge", con il 32% di adulti in sovrappeso e l'11% obeso. Un problema che cresce con l'età ed è più frequente negli uomini, nelle persone con basso livello di istruzione e in quelle con maggiori problemi economici.

Nuovo Antitumorale dalle alghe

La rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) riporta la scoperta di ricercatori Usa dell’Università della California a San Diego, dal quale emerge che sono riusciti a ottenere un potente complesso anticancro da un’alga nota come Reinhardtii Chlamydomonas.
«Questo complesso – scrivono gli autori – è uguale a quello che utilizza un farmaco molto costoso  attualmente commercializzato per i trattamenti contro il cancro».