venerdì 9 novembre 2012

Operazione "camici sporchi", al Policlinico di Modena arrestati 9 cardiologi

Operazione dei carabinieri del Nas di Parma denominata «Camici sporchi» che ha condotto all'arresto di 9 medici cardiologi che hanno svolto o svolgono la propria attività presso il reparto di Cardiologia del Policlinico di Modena. Le persone indagate nell'ambito dell'inchiesta, sono 67 e 12 le aziende, di cui 6 straniere, per le quali è stato disposti il divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione.
 L'operazione è in corso dalle prime ore della mattinata di venerdì e vede impegnati 150 carabinieri del Nas e di 10 Regioni che stanno traendo in arresto, su ordine della Procura modenese, i 9 medici, effettuando 33 perquisizioni, e applicando la misura di divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione per 12 aziende che producono attrezzature sanitarie. Disposta l'interdizione dall'esercizio di attività e professioni nei confronti di 7 persone. Gli arrestati sono medici specialisti che hanno svolto o svolgono la propria attività presso il reparto di Cardiologia del Policlinico di Modena, responsabili a vario titolo di associazione per delinquere, peculato, corruzione, falso in atto pubblico, truffa ai danni del S.S.N., sperimentazioni cliniche senza autorizzazione. I particolari dell'indagine saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà a Modena, alle ore 10.45, presso il Comando Provinciale Carabinieri.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)