martedì 6 novembre 2012

Gli 8 cibi che l'adulto "non" deve dimenticare

1) Il pollo è un fonte di proteine e soprattutto, quando è rimossa la pelle, aiuta a mantenere un efficace controllo del peso e facilita la costruzione dei muscoli. Se si preferisce, la parte più magra è il petto.

2) L'avena: contiene "beta-glucani", particolari fibre che aiutano a ridurre la presenza di colesterolo cattivo (colesterolo-LDL) nel sangue, proteggendo le arterie dall'accumulo adiposo.
Se ne dovrebbero assumere 3g al giorno per ridurre il colesterolo totale del 5-10%.

3) Le mandorle: controllano la quantità di zuccheri a livello ematico prevenendo così l'insorgenza del diabete, favorendo la riduzione del colesterolo cattivo e aumentando i livelli di quello buono. Dose consigliata: 60g/gg per 4 settimane e meglio se non dolcificate e non salate.

4) Salmone, sgombro, tonno, sarde e aringhe: varietà di pesce ricche in omega-3 e che come tali aiutano le arterie a mantenersi in forma oltre che favoriscono il mantenimento nei giusti parametri della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. Sono preferibili cotture al vapore o a fuoco lento in quanto gli omega-3 si degradano ad alte temperature.
Dosi consigliate: 4 volte a settimana.

5) Isoflavoni di Soia: abbassano il colesterolo, migliorano la densità ossea in post-menopausa e la fertilità maschile. Dosi consigliate: 2-3 volte a settimana.
E' assolutamente sconsigliata l'assunzione di dosi maggiori in quanto la soia può influenzare i livelli di alcuni ormoni femminili.

6) Pomodori: come è noto, contengono una sostanza con importante effetto antiossidante: il Licopene. Grazie a questo componente, l'organismo è protetto dalla formazione e diffusione delle cellule tumorali e dell'aterosclerosi. E' facilmente assorbito quando il pomodoro viene cotto.

7) Latte intero: contrasta la riduzione della massa muscolare associata ad invecchiamento.

8) Ciliegie: sono ricche di antociani, potenti antiossidanti. Proteggono dall'accumulo di acido urico (responsabile dell'insorgenza della gotta) e dell'artrite. 12 ciliegie o un bicchiere di succo di ciliegia non zuccherato 3-4 volte a settimana sarebbero sufficienti per garantirne i benefici.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)