venerdì 30 novembre 2012

News: ecco il cioccolato che NON si scioglie

È una invenzione degli scienziati che lavorano in Inghilterra alla fabbrica di cioccolato Cadbury. 
Il cioccolato che rimane solido anche se esposto per tre ore consencutive a 40 gradi quando di norma inizia a sciogliersi a 34 °C. 
La scoperta, per cui la Cadbury ha richiesto il brevetto, comporta una modificazione nella fase di produzione del cioccolato, quando vengono mescolati e sminuzzati in un contenitore riempito con palline metalliche burro di cacao, olio vegetale, latte e zucchero.

Arriva l'ufficialità: gli omega-3 prevengono le malattie cardiache

Numerosi gli studi che hanno cercato di stabilire se e come l’assumere integratori di olio di pesce, o il mangiare pesce azzurro o ancora alimenti vegetali ricchi di queste sostanze, potesse essere un modo per prevenire le malattie cardiache.
I risultati di queste ricerche non sempre sono stati coerenti, tuttavia, una verità di fondo sull’utilità degli acidi grassi è sempre emersa.

Obesità infantile: aumentano i casi di "gambe ad X"

I bambini continuano ad aumentare di peso, e i difetti a carico delle ginocchia aumentano e possono arrivare a storcersi verso l'interno, avvicinandosi tra loro e dando vita a quelle che vengono definite ginocchia valghe, o più comunemente «gambe a x». Il disturbo, in media, interessa 1-2 bimbi italiani su 500 e riguarda soprattutto le femminucce, fisiologicamente più a rischio dei maschietti.

giovedì 29 novembre 2012

Università degli Studi di Palermo, obbligo di iscrizione part-time per chi ha meno di 12 crediti

L'iscrizione part time ai corsi dell'Università di Palermo diventa obbligatoria per gli studenti che nell'anno precedente non abbiano sostenuto esami per almeno 12 crediti formativi (Cfu). La decisione, assunta dal Senato accademico dell'Ateneo, è valida a partire dal 2012-2013.
"In questo modo si concede un'opportunità agli studenti che per varie ragioni di lavoro o di famiglia sanno di non potere tenere il ritmo previsto dal piano di studi - spiega il rettore Roberto Lagalla - e che in questo modo pagano meno tasse ed evitano di finire tra i fuori corso".

martedì 27 novembre 2012

Per dimagrire, a tavola con la zuppa giusta

Iniziando il pasto con una zuppa ci si sente infatti sazi prima, e diversi studi hanno confermato che le zuppe, nonostante il loro basso apporto energetico, hanno una capacità saziante addirittura superiore a quella dei cibi solidi.
Il chiarimento giunge da una ricerca appena pubblicata on line dall’European Journal of Clinical Nutrition. Nello studio, ricercatori inglesi, della Oxford Brookes University hanno dato a 12 adulti, in tre giorni diversi, gli stessi cibi (50 grammi di riso, 70 grammi di pollo e 150 grammi di ortaggi) in forme differenti: come cibi solidi; in forma semisolida (pollo e ortaggi erano frullati, il riso veniva aggiunto intero); come crema (frullando tutto, anche il riso).

Contro l'obesità infantile: allattamento al seno, tanto buon riposo e poca Tv


L'allattamento esclusivo al seno fino a 6 mesi; non eccedere con le proteine nei primi due anni di vita; controllare l’accrescimento del neonato con visite periodiche dal pediatra; non trascurare l’importanza del sonno (sono necessarie 14-16 ore nell’arco della giornata per il lattante; 12-14 ore da 1 a 3 anni; 11-12 ore nell’infanzia e 9-10 adolescenza); vietare la televisione prima dei 2 anni; limitare il tempo passato davanti a tv e pc al massimo a 2 ore al giorno, e mai in camera da letto, tra i 2 e i 4 anni. E dai 5 anni in poi attività fisica (compreso camminare, andare a scuola a piedi ecc.) per 60 minuti al giorno.

mercoledì 21 novembre 2012

Uso di "sneakers": gli esperti assicurano, nessun danno. Ma non usatele per lo sport

Le scarpe da ginnastica rovinano i ragazzi: dannose per la salute dei piedi e per la postura. Una convinzione diffusa ma priva di sostegno scientifico, e soprattutto sbagliata. "È bene chiarire", precisa il professor Antonio Volpe, direttore della Foot & Ankle Clinic del Policlinico di Abano Terme, "le scarpe per fare sport sono il frutto di una ricerca scientifica di altissimo livello per la ricerca di nuovi materiali e disegni di suole e tomaie, capaci di garantire il massimo livello di prestazioni e comfort del piede".

Post-infarto: la migliore terapia è lo sport intenso


Secondo lo studio condotto da studiosi dell'Università di Liverpool, l'intensa attività fisica aiuterebbe le cellule staminali cardiache «dormienti» ad attivarsi, stimolando la crescita di nuovo tessuto cardiaco e favorendo e quindi, il recupero post-insufficienza cardiaca.

Contro lo stress, il segreto è nella Vitamina B


Fagioli, carne e cereali integrali per una dieta a prova di stress. A sostenerlo son i ricercatori australiani della Swinburne University of Technology che, in un articolo pubblicato su Human Psychopharmacology, spiegano che la vitamina B riesce ad alleviare le ansie e i nervosismi a cui si va incontro giornalmente soprattutto a causa diquestioni lavorative.

sabato 17 novembre 2012

Università degli Studi di Palermo: Stop alle tesi di Laurea per i Corsi Triennali

Stop a tesi di laurea e discussione pubblica per i corsi triennali. Per diventare "dottore" occorrerà svolgere una prova finale a scelta, che consisterà o in un test scritto a risposte aperte o in un elaborato lungo al massimo 30 cartelle (o in entrambe le cose, se così deciderà il Consiglio di corso di laurea) che sarà valutato da una commissione.
Lo ha deliberato il Senato accademico dell'ateneo, facendo scattare la riforma dalla sessione estiva del prossimo anno di studi (2013-2014).

Ecografia a domicilio: basterà uno smart o un tablet

Ecografi smart-phone e tablet, doppler a ultrasuoni che misurano le onde sonore ad alta frequenza riflesse dai tessuti. Le novità del settore sono state presentate al 113° Congresso della Società Italiana di Medicina Interna (SIMI) a Roma, evento che ha radunato per una settimana i migliori internisti di tutta Italia.
Pezzo forte, un palmare delle dimensioni di un quaderno, che permetterà di eseguire le ecografie senza comportare spostamenti per il malato.

Mamma: mangiate molte arance in gravidanza; la carenza di vitamina C provoca danni irreversibili al cervello del feto

Ognuna vitamina ha un ruolo e un peso nell’equilibrio generale delle funzioni vitali e del corpo. Tuttavia, ci sono vitamine la cui presenza, o mancanza, può avere effetti più o meno marcati: è il caso della vitamina C che, se carente durante la gravidanza, può danneggiare seriamente e irreversibilmente il cervello del bambino.

giovedì 15 novembre 2012

Gymnema Sylvestris: effetti antidiabetici e ipolipemizzanti

Monografia realizzata dal Dottor Michele Glorioso per "Azienda Chimica e Farmaceutica" - ACEF ITALIA -










Per prendere visione della monografia clicca sul link:

http://asp2.gedinfo.com/acef/portfolio/privato/ckfinder/userfiles/files/Gymnema%20Silvestris%20scheda.pdf

"Operazione piccolo chimico": perquisizioni in tutta Italia per traffico illecito di farmaci online

Produceva abusivamente farmaci, tra i quali pillole per la disfunzione erettile e anabolizzanti, per poi venderli tramite internet in tutta Italia.
Si chiama ‘Operazione piccolo chimico’ quella eseguita dai carabinieri del Nas di Perugia che hanno denunciato un giovane di 22 anni per esercizio abusivo della professione, illecita importazione di farmaci, commercio e somministrazione di medicinali pericolosi e traffico di anabolizzanti.

mercoledì 14 novembre 2012

Calcoli renali: una spremuta di limone al giorno

I nefrologi degli Ospedali Riuniti di Bergamo, in collaborazione con l'Istituto Mario Negri e il Consorzio del limone di Siracusa Igp, hanno avviato uno studio clinico controllato che coinvolge oltre 200 pazienti che permetterà di verificare se un rimedio semplice, come una spremuta giornaliera di 3-4 limoni, aiuti a prevenire la calcolosi renale.

Mangiando fuori orario, aumenta il rischio obesità


Il vero problema è nell'orologio biologico. Gli appassionati dei pasti in notturna sono più esposti al rischio di aumentare di peso. L'ipotesi arriva dall'Università della Pennsylvania di Filadelfia (Usa), dove i collaboratori di Garret FitzGerald, hanno dimostrato che l'eliminazione dalle cellule del grasso di un gene che fa parte del nostro orologio interno fa sì che i topi, animali che in genere si alimentano di notte, inizino a mangiare di giorno, diventando obesi anche senza aumentare il consumo di cibo.