mercoledì 10 ottobre 2012

RELAXINA: l'ormone che allunga la vita

Ormone prodotto in gravidanza promette innovazioni epocali nella prevenzione e terapia delle malattie cardiovascolari (arteriosclerosi, cardiopatie, ictus cerebrali), prima causa di morte e disabilità. A suo modo "allunga la vita". E' chiamato da alcuni "l'ormone di Dio". I risultati dei nuovi studi vengono presentati in questi giorni in un congresso internazionale a Firenze.


Un trial clinico  - sostenuto da Novartis e condotto in 11 paesi su un campione di 1161 infartuati - dimostra che terapie a base di Relaxina sintetica riducono drasticamente la mortalità. Lo Health Science Center della Texas University certifica invece che l'ormone accelera anche negli anziani il recupero funzionale del muscolo scheletrico danneggiato. E dal Giappone, l'Università di Shizuoka spiega come attenui anche gravi danni ai reni causati da traumi estesi del tipo assai frequente nelle vittime di terremoti o bombardamenti.
Ancora, L'Università del Vermont assicura che la Relaxina ha effetti rigeneranti sulla struttura cellulare delle microarterie del cervello, agendo quindi su patologie vascolari dovute a età o ipertensione, che possono causare ictus, lesioni della materia bianca, demenza. Quanto all'Università delle Hawai ha accertato che un'eccessiva produzione è correlata con il fenomeno delle nascite premature (15 milioni ogni anno con un 7-8 % di mortalità).

Tra i centri all'avanguardia, anche l'Istituto Prosperius e gli atenei di Firenze e Perugia. In un test dell'equipe Bigazzi su 36 anziani post ictus, la metà trattata con Relaxina pura di origine animale ha evidenziato miglioramenti assai maggiori
.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)