mercoledì 31 ottobre 2012

Perdere peso: attività fisica di buon mattino

Ecco quanto appurato dai ricercatori dell’Istituto Universitario di Scienze Mediche e cardiovascolari dell’Università di Glasgow. Il Dottor Jason M. R. Gill e Nor M. F. Farah, hanno condotto uno studio per valutare gli effetti sul grasso corporeo e sul metabolismo postprandiale dell’esercizio praticato prima o dopo l’assunzione di cibo.
Lo studio è stato pubblicato sul British Journal of Nutrition, e i primi risultati hanno mostrato che fare esercizio fisico a digiuno sia l’opzione migliore quando si voglia perdere peso, bruciare più grasso e mantenere più sane le arterie.

Lo studio è stato condotto su 10 pazienti sovrappeso, sedentari e con un’età media di 28 anni.
Ciò che è stato verificato è che l’esercizio fisico fa bene alla salute e quando praticato a digiuno fa ancora meglio. L’effetto migliore sarebbe dato dalla necessità del corpo di utilizzare l’energia per l’esercizio prelevandola direttamente dai depositi di grasso corporeo, anziché prendere quella derivante dal pasto appena consumato.
I partecipanti sono stati sottoposti a test per valutare l’impatto dell’esercizio a digiuno o dopo aver mangiato. Nel primo esperimento, alcuni volontari hanno consumato la colazione senza poi fare alcun esercizio; nel secondo esperimento altri hanno fatto una passeggiata un’ora prima di colazione e, nel terzo, altri ancora hanno fatto la passeggiata di un’ora dopo aver consumato la colazione.
E' risultato che chi aveva praticato l’esercizio fisico mostrava di aver bruciato più grassi che non chi era rimasto seduto. Tuttavia la differenza significativa si è mostrata quando in coloro che hanno fatto esercizio prima della colazione: in questo caso hanno utilizzato il 33% di grasso in più rispetto a coloro che hanno fatto esercizio dopo la colazione.
«Quando parliamo di perdere peso, in realtà s’intende la perdita di grasso», sottolinea il dottor Gill.
Altro dato degno di nota, è che coloro che hanno passeggiato prima della colazione mostravano un calo dei livelli di grassi nel sangue. Livelli che, se alti, sono associati a un aumentato rischio di malattie cardiovascolari.
I ricercatori hanno concluso che l’attività fisica a digiuno sia quindi l’ideale quando si voglia perdere grasso corporeo e mantenere sane le arterie, tenuto anche conto che è possibile aumentare l’attività fisica non limitandosi a una semplice passeggiata – come quella utilizzata nello studio. Sebbene si ritenga siano necessari ulteriori studi per valutare gli effetti sul lungo termine, secondo il dottor Gill l’organismo umano ha sufficienti riserve di energia per praticare da un’ora e mezza a due ore di esercizio fisico anche a stomaco vuoto. Per cui se si vuole perdere maggiore peso è possibile praticare un esercizio più intenso.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)