giovedì 21 giugno 2012

Infertilità per il 15% delle coppie. Alcune regole per la prevenzione


Su 350 milioni di nuovi casi all'anno di infezioni dell'apparato riproduttivo, 111 milioni riguardano ragazzi con meno di 25 anni. Il 15% delle coppie che cerca di avere un bambino risulta sterile. Negli ultimi anni è stato registrato un preoccupante incremento delle infezioni acute e croniche a carico del sistema riproduttivo. Il quadro è stato disegnato dai medici dell'Università La Sapienza di Roma che, in collaborazione con il Ministero della Salute, hanno dato vita al progetto"Accademia della fertilità" per l'educazione alla salute riproduttiva della popolazione giovanile e degli operatori sanitari.
Il progetto, organizzato in appuntamenti fino al 17 settembre, prevede approfondimenti su fattori di rischio sterilità, malattie sessualmente trasmesse, terapie mediche e chirurgiche, crioconservazione dei gameti e procreazione medicalmente assistita. "La salute riproduttiva viene spesso trascurata e presa in considerazione solo quando i problemi diventano eclatanti - spiega Andrea Lenzi, coordinatore scientifico del progetto, professore ordinario di endocrinologia e direttore della sezione di Fisiopatologia Medica ed Endocrinologia all'Università di Roma La Sapienza -. Invece le cause e i fattori di rischio sui quali si può intervenire sono molti".

Fattori che mettono a rischio-infertilità sono: in particolare l'obesità, i disturbi del comportamento alimentare, il consumo di alcool, fumo e droghe, il doping usato nelle palestre e gli interferenti endocrini ambientali come i derivati delle plastiche e degli idrocarburi. Tra le donne sono aumentate alterazioni tubariche, malattie infiammatorie pelviche, fibromi uterini, endometriosi, disturbi dell'ovulazione ed ormonali. Tra gli uomini le alterazioni della produzione ormonale che riducono il testosterone e modificano la struttura e la funzione del testicolo, come varicocele, criptorchidismo, malformazioni genitali, infiammazioni dei testicoli e degli epididimi e le patologie prostatiche".

Il progetto si articola in 6 incontri dedicati al tema della fertilità che si svolgeranno all'Auditorium della I Clinica Medica, Sapienza Università di Roma. Il primo, dedicato all'anatomia e fisiopatologia della riproduzione maschile e femminile, si è tenuto l'11 giugno. Ecco l'elenco dei prossimi incontri. 18 giugno: prevenzione dell'infertilità maschile e femminile. Nuovi fattori di rischio di infertilità. Malattie a trasmissione sessuale. Sport e fertilità; 2 luglio: diagnostica clinica e strumentale dell'infertilità in andrologia e ginecologia. Fertilità e sessualità; 9 luglio: strategie terapeutiche dell'infertilità. Terapia medica e chirurgica dell'infertilità maschile e femminile. Crioconservazione e preservazione fertilità femminile e maschile; 10 settembre: Procreazione medicalmente assistita. Trattamenti e tecniche di procreazione medicalmente assistita (PMA). Aspetti etici e legislativi della PMA; 17 settembre: discussione di casi clinici interattivi e presentazione delle linee guida e algoritmi diagnostico-terapeutici. 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)