lunedì 25 giugno 2012

Dalla buccia di mela un aiuto contro l'obesità


L'acido ursolico, molecola naturalmente presente nella buccia di mela, protegge dall'obesità aumentando l'accumulo di grasso bruno (ovvero il "grasso buono") e di massa muscolare. Lo ha dimostrato uno studio condotto sui topi dai ricercatori dell'Università dell'Iowa (Iowa City, Usa), pubblicato sulla rivista Plos One.

HIV: le nuove terapie non durano tutta la vita


Una nuova terapia farmacologica che punta ad “addestrare” il sistema immunitario a fare da solo nel contenere il virus dell'Hiv. Sono promettenti i risultati della sperimentazione sugli animali di una terapia farmacologica messa a punto dai ricercatori italiani dell'Iss guidati da Andrea Savarino. La ricerca, appena pubblicata sulle pagine di PLOS Pathogenes, pur essendo pronta per i test sull'uomo potrebbe già fermarsi per mancanza di finanziamenti.

venerdì 22 giugno 2012

Scoperti i meccanismi cerebrali dell'innamoramento


Sesso e amore hanno basi neurologiche comuni. Secondo quanto scoperto da un gruppo di ricercatori guidato da Stephanie Cacioppo dell'Università di Ginevra (Svizzera), il puro desiderio sessuale e l'amore attivano l'area del cervello nota come striato, in regioni differenti. Allo stesso tempo, attivano entrambi una serie di aree cerebrali responsabili dell'organizzazione delle sensazioni, dei meccanismi di ricompensa e delle attività mentali che permettono di conoscere il mondo sociale.

"Apprendere" dipende da "preconcetti" sulle proprie capacità cognitive


Secondo i ricercatori coordinati da David B. Miele della Columbia University di New York (Usa), sono proprio i preconcetti sulle nostre facoltà cognitive a determinare la facilità e il tempo con cui si imparano nuove informazioni.

Boom di denunce contro i medici: pronte nuove norme per frenarle

Dovrebbe approdare in consiglio dei ministri la prossima settimana il "Decretone" sulla sanità predisposto dal ministro Renato Balduzzi. A quanto si apprende il provvedimento conterrà anche nuove regole sulla responsabilità professionale dei medici, studiate appositamente per contrastare il boom delle denunce a carico della categoria e il fenomeno crescente della medicina difensiva, i cui riflessi stanno costando circa 10 miliardi l'anno (il 12% della totale) al Servizio sanitario pubblico.

giovedì 21 giugno 2012

Infertilità per il 15% delle coppie. Alcune regole per la prevenzione


Su 350 milioni di nuovi casi all'anno di infezioni dell'apparato riproduttivo, 111 milioni riguardano ragazzi con meno di 25 anni. Il 15% delle coppie che cerca di avere un bambino risulta sterile. Negli ultimi anni è stato registrato un preoccupante incremento delle infezioni acute e croniche a carico del sistema riproduttivo. Il quadro è stato disegnato dai medici dell'Università La Sapienza di Roma che, in collaborazione con il Ministero della Salute, hanno dato vita al progetto"Accademia della fertilità" per l'educazione alla salute riproduttiva della popolazione giovanile e degli operatori sanitari.

Per dimagrire piatti grandi e coloriamoli


Un piatto dal colore diverso rispetto a quello del cibo, ma della stessa tonalità di tavolo, tovaglia o tovagliette può aiutare a dimagrire riducendo le porzioni e, quindi, le calorie ingerite ad ogni pasto. Lo hanno dimostrato Koert Van Ittersum del Georgia Institute of Technology di Atlanta e Brian Wansink della Cornell University di Ithaca (Usa) in uno studio che sarà pubblicato sul Journal of Consumer Research.

Il Ginseng contro la fatica


Sarebbe capace di combattere la spossatezza e la sensazione di fatica dovuta, in particolare quelle dovute a chemioterapia e altri trattamenti oncologici. 
La conferma scientifica arriva da due studi statunitensi. "In uno studio randomizzato su 290 pazienti condotto alla Mayo Clinic (Usa), più della metà dei pazienti che avevano assunto 1000-2000 mg di ginseng al giorno riportavano meno fatica e più energia dopo 8 settimane di trattamento comparati con coloro che ricevevano solo un placebo - spiega Umberto Tirelli, direttore del dipartimento di oncologia medica dell’istituto Tumori di Aviano -.

martedì 19 giugno 2012

10 mosse contro l'obesità infantile

I bambini italiani ormai non sono più semplicemente cicciottelli, hanno virato decisamente verso l'obesità. Stando ai dati recenti del Ministero della Salute, oltre un milione di bimbi è in sovrappeso o obeso: significa che uno su tre, alle elementari, ha da pochi a molti chili di troppo (con punte che arrivano a un bimbo obeso su due in Campania). 
Un'emergenza, ma per combatterla basterebbe seguire appena dieci semplici regole, che il Network Genitori Pediatri Scuola, a cui partecipa il Ministero della Salute assieme alla Società Italiana di Pediatria e la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, ha raccolto nella guida «Allarme obesità, combattiamola in dieci mosse».

No alle diete squilibrate

Qual'è il componente della dieta da ridurre se si vuole dimagrire? Qualcuno risponderà i grassi, ma la maggioranza probabilmente dirà che per perdere peso bisogna rinunciare ai carboidrati. 
Messi al bando da diversi tipi di diete, oggi si scopre che eliminarli senza diminuire i grassi serve a ben poco: il peso non cala e per di più si rischia di ritrovarsi con il colesterolo troppo alto.