giovedì 19 gennaio 2012

NEWS: scoperto il nuovo gene che percepisce il senso del "cibo grasso"


Un gruppo di studiosi statunitensi della Washington University School of Medicine ha scoperto che la lingua umana ha delle papille specifiche anche per la degustazione del sapore "grasso", noto come il "sesto senso" della lingua e che, in particolare, i cibi "fat" risultano nello specifico graditi a chi possiede un particolare gene nel proprio Dna, il gene CD36: più è attivo, maggiore è la sensibilità al gusto grasso.

Viceversa, meno il gene è attivo, meno si è sensibili ai cibi grassi e più difficilmente si risulta soddisfatti da questo tipo di alimenti. In particolare, spiegano gli autori dello studio, esiste una variante "pigra" di questo gene che riduce la sensibilità ai grassi e spinge dunque a mangiare quantità maggiori di questo tipo di cibi per soddisfare il palato, accrescendo per questi soggetti il rischio-obesità, che riguarda circa il 20% circa della popolazione. 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)