giovedì 15 dicembre 2011

ALCOL E SESSO NON PROTETTO: STUDIO CONFERMA LA CONNESSIONE

A rendere ufficiale quello che, fino ad oggi, era solo un sospetto degli esperti nel settore è uno studio pubblicato sulla rivista Addiction. I ricercatori hanno esaminato i dati raccolti da 12 diversi studi condotti sull'argomento rilevando che a un aumento del livello di alcol nel sangue di 0,1 mg per millilitro corrisponde un incremento della possibilità di lasciarsi andare a rapporti sessuali non protetti pari al 5%.




Il consumo di alcol è stato a lungo associato, spiegano i ricercatori, all'incidenza dell'Hiv, la cui principale fonte di infezione risiede proprio nei rapporti sessuali non protetti. Finora, gli studiosi non erano mai stati in grado di capire se il consumo di alcol fosse direttamente connesso alle relazioni sessuali a rischio o se siano piuttosto alcuni tratti della personalità in alcuni individui a portare a comportamenti a rischio come eccedere con l'alcol o fare sesso non protetto.
Dopo aver incrociato i dati raccolti, i ricercatori hanno scoperto che il consumo di alcolici influenza il processo decisionale, e che questa incidenza aumenta con la quantità di alcol consumata: maggiore è la quantità di alcol ingerita, maggiore è il rischio di impegnarsi in rapporti sessuali non protetti. Ridurre il consumo di alcol, dicono i ricercatori 
< dovrebbe pertanto essere incluso come fattore nella prevenzione contro l'Hiv >.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)