sabato 10 settembre 2011

CONTRO L'IPERTENSIONE, PATATE VIOLA DUE VOLTE AL GIORNO


Abbassano la pressione sanguigna e sono un'ottima fonte di antiossidanti grazie alla presenza di sostanze fitochimiche e di vitamine in esse contenute al pari di cavoli, broccoli e spinaci. A sostenere le proprietà benefiche delle patate - e in particolare delle patate viola - è uno studio presentato a Denver da Joe Vinson dell'Università di Scranton, in Pennsylvania (Usa), da cui emerge che mangiare patate viola cotte nel microonde - e quindi senza aggiunta di condimenti grassi - per due volte al giorno abbassa la pressione sanguigna del 3%-4% senza provocare alcun aumento di peso.
Anche se lo studio ha preso in esame esclusivamente le patate viola, i ricercatori spiegano che con buona probabilità quelle rosse e quelle bianche dovrebbero sortire effetti simili.
Nello studio 18 persone obese o in sovrappeso sofferenti di pressione sanguigna alta sono state invitate a mangiare per 4  settimane, due porzioni al giorno di 6-8 piccole patate viola con la buccia (grandi come una pallina da golf): grazie a questa speciale dieta la pressione diastolica media (la minima) era diminuita in media del 4,3% e quella sistolica (la massima) di circa il 3,5%. Una regola, però, va sempre rispettata se si vuole ottenere il benefico risultato: non consumarle fritte, perché questo processo di cottura, oltre ad aggiungere un notevole quantitativo di grassi e calorie, elimina anche le sostanze salutari contenute nel tubero a causa dell'alta temperatura.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)