venerdì 16 settembre 2011

LA MIGLIORE PALESTRA? CAMMINARE SULLA SABBIA

E chi si alza più dall'asciugamano? Esclusa qualche partita a beach volley, due tiri a racchettoni, le parole crociate e quel libro che desideravi leggere da tutto l'inverno sembra che niente possa smuoverti dal tuo proposito di totale e completo, quasi imbarazzante, ozio. Male: non sai cosa ti perdi. Infatti la spiaggia ti offre la miglior palestra del mondo in grado ti tonificare, rilassare, migliorare l'umore e consentire un'abbronzatura più omogenea in un sol colpo. Ciò accade perché quando passeggiamo a piedi nudi sulla sabbia diamo vita ad un massaggio naturale in grado di riassorbire il sangue che ristagna a livello delle gambe e dei piedi.

E' IL CERVELLO CHE NASCONDE IL SEGRETO DELL'ILLUSIONE OTTICA

Sono racchiusi nella corteccia cerebrale i segreti delle illusioni ottiche e rispondono a processi che influenzano direttamente la percezione, portando così a 'vedere' in movimento anche oggetti fermi.
Lo ha scoperto una ricerca condotta dall'universita' di Rochester e pubblicata sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze (Pnas). Le illusioni ottiche sono dovute a processi che avvengono nella parte del cervello in cui hanno sede le funzioni piu' complesse ovvero la corteccia cerebrale.

BROCCOLI, MANGIARLI PICCANTI NE AUMENTA LE PROPRIETA' ANTITUMORALI


Lo studio pubblicato su British Journal of Nutrition ha ammesso che se accompagnati con peperoncino, senape o wasabi risultano ancora più efficaci contro le neoplasie.
Il merito è della mirosinasi, enzima naturalmente presente nei broccoli, ma anche nel peperoncino, nella senape e nel wasabi, ai quali conferisce il caratteristico sapore «pungente»: è grazie a questo enzima infatti che si forma il sulforafano, l'ormai noto componente anticancro.

MAMME, NON ESPONETEVI AGLI FTALATI IN GRAVIDANZA


L'esposizione durante la gravidanza agli ftalati - composti chimici presenti nella produzione di diversi oggetti in plastica e in prodotti come shampoo, vernici e smalti - è connessa a deficit nello sviluppo mentale, motorio e comportamentale dei bambini intorno ai 3 anni di età. A indagare per la prima volta gli effetti di queste sostanze chimiche sui nascituri è un gruppo di studiosi della Columbia University Mailman School of Public Health di New York City (Usa) in una ricerca pubblicata online suEnvironmental Health Perspectives.
Lo studio ha seguito 319 donne non fumatrici che hanno partorito tra il 1999 e il 2006 misurando nelle loro urine - come marcatori di esposizione fetale - i livelli della presenza di quattro ftalati, e dividendole in quattro gruppi a seconda dell'esposizione rilevata.

giovedì 15 settembre 2011

NEWS: CERTIFICATI MEDICI, CAMBIA TUTTO

In vigore le nuove norme per comunicare la malattia all’Inps e al datore di lavoro. Non più carta, ma solo via web
Addio obbligo di inviare in formato cartaceo il certificato medico al proprio datore di lavoro e all’Inps, via libera alle dichiarazioni on line. Dal 13 settembre sono entrate in vigore le nuove disposizioni che digitalizzano la comunicazione dello stato di malattia di un lavoratore dipendente.

LA NUOVA PROCEDURA - I principali protagonisti del nuovo sistema sono i medici del Servizio sanitario nazionale o convenzionati, che hanno l’obbligo di trasmettere i certificati all'Inps in modalità telematica: in particolare tramite la procedura Sac (“Sistema di accoglienza centrale” del ministero dell'Economia) o, in caso di impossibilità, attraverso il “contact center”.

COSA CAMBIA PER I MEDICI - Il medico dovrà sempre comunque consegnare al dipendente una copia cartacea del documento trasmesso all'Inps, oltre a comunicargli il numero di protocollo identificativo del documento nel caso in cui gli sia stato impossibile inviarlo via Internet.

COSA CAMBIA PER IL LAVORATORE - Il lavoratore non avrà più l’obbligo di consegnare o inviare il certificato all'Inps (se assicurato per la malattia) e al datore di lavoro; resta comunque necessario che egli informi per tempo l’azienda della sua assenza e comunichi il numero di protocollo identificativo del certificato (garanzia di reperire il documento spedito via web).
Il dipendente ha inoltre la possibilità di consultare i propri certificati direttamente sul sito dell'Inps attraverso il doppio canale web “consultazione attestati di malattia” o “consultazione certificati di malattia” (per quest'ultimo canale dovrà servirsi di un Pin personale).

COSA CAMBIA PER IL DATORE DI LAVORO - Il datore di lavoro potrà ricevere l'attestazione di malattia direttamente dall'Inps (all'indirizzo Pec aziendale di cui dovrà dotarsi) o accedendo alle funzioni online dell'Inps (“consultazione attestato di malattia”) oppure tramite un intermediario abilitato.

QUANDO VALGONO LE VECCHIE REGOLE - Restano tuttavia alcune situazioni in cui continueranno a valere le norme precedenti (certificato cartaceo da consegnare o inviare per posta da parte del dipendente). Si tratta in particolare di:
  • certificati emessi da strutture di pronto soccorso;
  • ricoveri ospedalieri;
  • certificati emessi da medici specialisti privati (non convenzionati Ssn); impossibilità da parte del medico pubblico di inviare online la comunicazione.
Il nuovo sistema, che mira a consentire il monitoraggio delle assenze dei dipendenti del settore pubblico e privato, trova applicazione per tutti i lavoratori, compresi quelli delle aziende in cui la malattia è interamente retribuita dal datore di lavoro.

RIDERE: LA MIGLIORE TERAPIA ANCHE CONTRO IL DOLORE

Una risata fra amici regala una dose di buon umore influendo sullo stato di benessere generale e più è forte, più è contagiosa: niente di più facile da osservare, basta guardarsi intorno, cominciando dai bambini. Se i benefici del riso e i suoi aspetti terapeutici sono ormai ben documentati, capire come ciò accada rimane invece più sfuggente.

NEWS: CREATA VIDEOCAMERA CHE MISURA LE USTIONI

Creata una telecamera che misura la gravità delle ustioni vedendo il flusso di sangue attraverso la pelle ustionata. La telecamera si chiama 'EasyLDI' ed è stata testata su un campione di pazienti nel Policlinico Universitario di Losanna. La videocamera è stata presentata al 14/imo Congresso della European Burns Association tenutosi a Hague.

ARTIFICIALI, MA NATURALI: CREATI VASI VENOSI IN LABORATORIO


Scienziati americani hanno messo a punto una tecnica che consente di far crescere e di immagazzinare al freddo porzioni di vasi sanguigni sviluppate coltivando cellule umane. La metodica, realizzata da ricercatori di tre università statunitensi - Yale, East Carolina e Duke University - offre molteplici vantaggi, come spiega lo studio pubblicato su Science Translational Medicine: le cellule sono prelevate dallo stesso paziente che potrebbe averne bisogno in futuro, ad esempio per un intervento di by-pass; i vasi sanguigni possono essere creati in anticipo e “stoccati” a basse temperature per quasi un anno; il

NEWS: ANCHE L'UOMO E' "PREDISPOSTO BIOLOGICAMENTE" A DIVENTARE PADRE

Ciò è quanto emerge da uno studio effettuato da ricercatori della Northwestern University (USA), secondo cui gli uomoni subiscono un abbassamento dei livelli di testosterone, ormone che regola il desiderio sessuale. Da ciò dipenderebbe anche la maggiore predisposizione dei papà alla cura del bambino e della famiglia e la minore propensione allo spirito del "cacciatore".

SALUTE: LA DIETA CHE PROTEGGE DAL CANCRO AL COLON


Consumare regolarmente legumi, frutta secca, riso e verdure riduce il rischio di insorgenza del cancro al colon. Ciò è quanto emerge da uno studio pubblicato su Nutrition and Cancer e condotto dagli studiosi dell' Università di Loma Linda   ( California, USA). 
La ricerca è stata condotta su circa 3 mila persone, le cui abitudini alimentari sono state monitorate all'inizio dello studio e dopo un periodo di 25 anni. Dopo averne confrontato lo stato di salute con il regime dietetico, lo stile di vita e l'eventuale presenza di patologie ereditarie, gli esperti sono giunti alla conclusione che alcuni alimenti allontanano il rischio di sviluppare il tumore al colon.

martedì 13 settembre 2011

MANGIARE SALUMI: SI PUO' SE NON SI ESAGERA

I salumi fanno parte della nostra tradizione. Forniscono proteine di ottima qualità, vitamine, soprattutto del gruppo B, minerali quali ferro e zinco in una forma facile da utilizzare. E la loro composizione è migliorata negli anni (per esempio i nuovi dati Inran, in via di pubblicazione, segnalano una riduzione del contenuto in sodio). Eppure spesso le indicazioni nutrizionali invitano a limitarne il consumo se non addirittura a evitarlo.

CALVIZIE: DIPENDE DAGLI ADIPOCITI PRESENTI NEL CUOIO CAPELLUTO


Secondo i ricercatori dell'Università di Yale (New Haven, Stati Uniti) le cellule di grasso ( adipociti ) presenti nel cuoio capelluto sarebbero la fonte delle molecole che promuovono la crescita dei capelli. La notizia, pubblicata dalla rivista Cell, apre nuove strade per invertire il fenomeno della calvizie.
Lo studio ha dimostrato che gli adipociti presenti nella pelle si rigenerano parallelamente al ciclo di crescita del capello: i loro precursori quadruplicano infatti quando il follicolo pilifero – la struttura da cui origina il capello – inizia a crescere. I ricercatori hanno notato che per “risvegliare” i follicoli piliferi che, in chi soffre di calvizie, si trovano bloccati nella fase dormiente, è sufficiente fornire queste cellule di grasso: con questo approccio in sole due settimane gli studiosi sono riusciti a far ripartire la proliferazione dei follicoli in topi senza peli che non erano in grado di produrre gli adipociti.

AMBIENTE: NUCLEARE MAI COSì INSICURO

In pochi mesi l'immagine del nucleare "sicuro", si è trasformata nel suo opposto. Il 2011 è l'anno dell'insicurezza nucleare. A marzo, assieme al disastro di Fukushima, è andata in pezzi la credibilità di uno dei tre paesi leader della fissione. Adesso l'allarme arriva alle porte dell'Italia, nella Francia che ha puntato tutto sull'atomo e si trova di fronte a difficoltà crescenti in un'Europa in cui la Germania guida il salto verso l'energia da fonti rinnovabili. Il bilancio dell'esplosione nel sito nucleare di Marcoule è ancora incerto.

NEWS: 22 NUOVI GENI ALLA BASE DI ICTUS E CARDIPATIE

22 geni legati alla pressione sanguigna che potrebbero essere alla base dello sviluppo di ictus, ipertensione e cardiopatie. La scoperta è avvenuta nell'ambito di due studi, pubblicati rispettivamente su Nature e Nature Genetics.
La prima ricerca, su Nature, è stata condotta da un team di 351 scienziati - appartenenti a 234 istituzioni di 24 Paesi diversi - che ha analizzato il genoma di oltre 270 mila persone scoprendo 16 nuovi geni collegati alla pressione arteriosa probabilmente implicati nello sviluppo di ipertensione, ictus, coronaropatia e disturbi cardiovascolari.

DIPENDENZE: FUMO E ALCOL VANNO A BRACCETTO

Mostra immagine a dimensione interaQuasi uno tira l'altro. Nuovi importanti sviluppi dietro questo pericoloso connubio. Secondo i ricercatori americani dietro la co-dipendenza da fumo e alcol si cela una stessa molecola, l'enzima 'chinasi C epsilon', che potrebbe divenire bersaglio farmacologico al fine di ridurre la 'sete' di alcolici e sigarette.

lunedì 12 settembre 2011

PRONTI, VIA. 800 MILA STUDENTI SICILIANI RITORNANO SUI BANCHI DI SCUOLA

Complessivamente sono circa 800 mila gli alunni che entro la settimana torneranno tra i banchi di scuola. Per le prossime vacanze si dovrà aspettare Natale, dal 23 dicembre al 9 gennaio, e poi Pasqua dal 5 al 10 aprile. Confermata la festa dell’Autonomia siciliana del 15 maggio; l’ultimo giorno di scuola sarà il 12 giugno. E con il ritorno ai libri e alle lezioni, si torna anche a fare i conti con problemi irrisolti e nuovi disagi. Le emergenze riguardano ancora una volta l’inagibilità delle classi, mancanza di personale di ruolo, supplenze da assegnare e insufficienza di fondi.

OVER 50: COME RESTARE IN FORMA DIVERTENDOSI

Virtual_gameCombattere «realmente» contro un avversario virtuale: è questo l'obiettivo di un nuovo videogame di boxe, messo a punto per consentire agli uomini di mezz'età di mantenersi in forma divertendosi. Il gioco, realizzato dai ricercatori della Teesside University di Middlesbrough (Usa), rientra fra le innovazioni ritenute più «promettenti» dal Research Councils britannico, pubblicate nella sezione «Big Ideas for the Future».
Gli studiosi hanno modificato i telecomandi di una consolle rendendoli in grado di registrare l'energia reale impressa dal movimento - e non la semplice oscillazione del braccio. Li hanno poi legati, con una fascia elastica, a una cintura che, una volta indossata, costringe il soggetto a esercitare uno sforzo effettivo per sferrare un pugno.
Nel corso della ricerca gli esperti hanno invitato 50 uomini di mezz'età a seguire un allenamento di 12 settimane, durante il quale dovevano combattere - con in mano i due telecomandi «potenziati» - contro un pugile virtuale, che reagiva in base all'intensità dei loro colpi. Al termine dell'esperimento, i partecipanti hanno mostrato effetti benefici significativi.
«Riteniamo che per ottenere dei benefici - spiega Alan Batterham, uno dei ricercatori - basti allenarsi tre volte a settimana per 10-15 minuti».

fonte sole24ore.it

NEWS: ECCO I GENI CHE RENDONO TROPPO MAGRI

Secondo quanto riportato da Nature, i genetisti dell'Imperial College di Londra (Regno Unito) e dell'Università di Losanna (Svizzera) hanno individuato un insieme di 28 geni, collocati sul cromosoma 16, che controllano questa caratteristica. Averne delle copie in più porta ad essere eccessivamente magri, come indicato da un indice di massa corporea inferiore a 18,5 - il livello minimo per non dover classificare un individuo come sottopeso.
Secondo i ricercatori la frequenza di duplicazione di questi geni è 1 ogni 2.000 individui, e le conseguenze possono essere anche gravi. Metà dei bambini in cui è stata rilevata la duplicazione, infatti, sono affetti da un disturbo definito “ritardo di crescita staturo-ponderale” in cui la crescita del piccolo risulta rallentata.

sabato 10 settembre 2011

15 MINUTI DI LEGGERA ATTIVITA' FISICA AL GIORNO BASTANO E ALLUNGANO LA VITA

Nel popolo dello sport ci sono i duri, che non rinuncerebbero mai alla loro corsa serale, alla partita di tennis o alle vasche in piscina e poi gli altri, che un po' ci provano e magari si stufano dopo poche settimane. Eppure è arcinoto, che l'esercizio fisico nel tempo libero riduce il rischio di malattie e aumenti lo stato di salute generale, senza limiti di età. Ma ora un nuovo studio pubblicato su Lancet rivela che non serve nulla di estremo. Basterebbero 15 minuti al giorno di modesta attività per ridurre il rischio di mortalità e aumentare l'aspettativa di vita.

2BESTUDENT DIVENTA.. .COM

"2BESTUDENT" diventa sito ufficiale di informazione scientifica su tutto il territorio Nazionale.




2BESTUDENT 10/09/2011

IL PIANETA E' OBESO, SI SALVA SOLO L'ESTREMO ORIENTE

C'è solo qualche isola felice in Asia: Cina e Giappone su tutti. Per il resto il Pianeta Terra e non solo è "tondo", con un miliardo e mezzo di adulti in sovrappeso e un altro mezzo miliardo di obesi. In Europa ci sono pochissime eccezioni, come l'Olanda, che si salva grazie all'abitudine di andare in bicicletta. E non va meglio tra i più piccoli: sono 170 milioni i bambini obesi e in sovrappeso.
I dati arrivano dalla rivista Lancet che questa settimana dedica uno speciale alla pandemia di obesità che appesantisce la Terra. A differenza del passato, il problema è diffuso in particolare tra i poveri, che non hanno abbastanza denaro per diete sane e sono spesso costretti a nutrirsi di cibo spazzatura.

ONCOLOGIA: DAL CORALLO LA NUOVA PILLOLA CONTRO I DANNI SOLARI


La rivoluzione nel campo della protezione solare potrebbe avere radici nei mari poco profondi in cui vivono i coralli.‭ ‬I ricercatori del King's College di Londra‭ (‬Regno Unito‭) ‬hanno scoperto che questi animali sono in grado di produrre delle molecole che li proteggono dalle radiazioni ultraviolette‭ (‬UV‭)‬.‭ 
Gli scienziati hanno scoperto che il corallo assorbe una sostanza prodotta dalle alghe che vivono al suo interno e la converte in una molecola che scherma i raggi UV: in questo modo può vivere in fondali bassi,‭ ‬dove è più esposto ai raggi solari,‭ ‬permettendo alle alghe con cui convive di sfruttare l'energia proveniente dal sole per fare fotosintesi‭ ‬senza,‭ ‬però,‭ venire‬ danneggiato.‭ ‬In cambio,‭ ‬l'alga produce cibo per il corallo.

SALUTE: LA PSORIASI TRIPLICA IL RISCHIO INSORGENZA ICTUS


Chi soffre di psoriasi rischia il triplo di incorrere in un ictus ischemico e di sviluppare un ritmo cardiaco anomalo: a 
sostenerlo è uno studio pubblicato sullo European Heart Journal da un gruppo di ricercatori danesi del Copenhagen University Hospital Roskilde da cui emerge anche che avere meno di 50 anni e soffrire di una grave forma della malattia aumentano ulteriormente il rischio.
La psoriasi è una patologia della pelle cronica e infiammatoria che colpisce il 2% - 4% della popolazione per un totale, in Italia, di circa 2 milioni di malati. Nei soggetti affetti da questa malattia il sistema immunitario attacca le cellule della pelle sana, stimolando la produzione di nuova pelle.

SMALTIRE IL GRASSO ADDOMINALE, MEGLIO LA CORSA DEI PESI


Per ridurre la circonferenza addominale non serve ammazzarsi di fatica in sala pesi: l'ideale  è sudare grazie all'allenamento aerobico, che si dimostra più efficace nella perdita del grasso viscerale e nella tonificazione dei muscoli. È quanto emerge da uno studio pubblicato su American Journal of Physiology Endocrinology and Metabolism dai ricercatori della Duke University (North Carolina, Usa), che spiegano che diminuire i livelli di grasso viscerale - quello che si trova in profondità nella cavità addominale e che circonda gli organi interni - è importante, soprattutto in certe categorie di soggetti, perché associato a diabete, malattie cardiache e alcuni tipi di cancro.

CONTRO L'IPERTENSIONE, PATATE VIOLA DUE VOLTE AL GIORNO


Abbassano la pressione sanguigna e sono un'ottima fonte di antiossidanti grazie alla presenza di sostanze fitochimiche e di vitamine in esse contenute al pari di cavoli, broccoli e spinaci. A sostenere le proprietà benefiche delle patate - e in particolare delle patate viola - è uno studio presentato a Denver da Joe Vinson dell'Università di Scranton, in Pennsylvania (Usa), da cui emerge che mangiare patate viola cotte nel microonde - e quindi senza aggiunta di condimenti grassi - per due volte al giorno abbassa la pressione sanguigna del 3%-4% senza provocare alcun aumento di peso.

NEONATO: DOPO DUE GIORNI HA GIA' LA RETE DEL LINGUAGGIO


Le aree cerebrali dedicate al linguaggio sono già attive nei primissimi istanti di vita. Lo dimostra un nuovo studio dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano pubblicato su Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences).
I ricercatori coordinati da Daniela Perani hanno misurato l’attivazione cerebrale dei bambini nati 1-3 giorni prima ai quali veniva fatta sentire una fiaba in tre diverse modi: con l’intonazione espressiva con cui abitualmente ci si rivolge ai bambini, “a labbra chiuse”, cioé senza parole ma lasciando intatta l‘intonazione, e infine senza intonazione.

SCOPRIRE OGGI LA SALUTE DI DOMANI; LA RISPOSTA E' NELLE MANI


E' una nuova frontiera della genetica sulla quale stanno lavorando gli scienziati dell'Università della Florida (Usa). “Perché gli uomini hanno l'anulare più lungo dell'indice - si sono chiesti i ricercatori - mentre per le donne è vero il contrario?”. Effetto degli ormoni che influenzano lo sviluppo del feto e che possono, secondo lo studio pubblicato su Pnas, diventare “spie” della salute futura. Il team di scienziati guidati da Martin Cohn e Zhengui Zheng ha messo a punto una ricerca per misurare l’incidenza dell’attività dei recettori degli ormoni sessuali, androgeni ed estrogeni, sullo sviluppo prenatale del bambino e di conseguenza sulla lunghezza delle dita.