mercoledì 13 luglio 2011

L'ESSERE SODDISFATTI PROTEGGE IL CUORE


Mentre depressione e ansia rappresentato reali fattori di rischio per lo sviluppo di patologie di natura cardiovascolare, per chi è soddisfatto a livello lavorativo, familiare, sessuale e personale ci sarebbe un rischio del 13% più basso di sviluppare queste malattie. Ad affermarlo uno studio condotto su 8 mila britannici di 49 anni di età e pubblicato sull' European Heart Journal.

I volontari sono stati intervistati su circa sette aree specifiche della loro vita quotidiana - relazioni amorose, tempo libero, tenore di vita, lavoro, famiglia, sesso e soddisfazione personale in generale - e di ogni settore dovevano indicare il livello di soddisfazione da 1 (molto insoddisfatto) a 7 (molto soddisfatto). I risultati ottenuti sono poi stati incrociati con i dati raccolti dalla cartelle cliniche dei partecipanti allo studio relativi alle malattie coronariche: ed è emerso che, tanto negli uomini quanto nelle donne, elevati livelli di soddisfazione di vita associati a lavoro, famiglia, sesso, e situazione personale sono correlati a un rischio ridotto (e statisticamente significativo) di malattia coronarica del 13%. La situazione amorosa, il tempo libero e il tenore di vita, invece, non sono risultati influenti. «Nel suo insieme - dicono i ricercatori - questa ricerca indica che l'essere soddisfatto a livello personale, lavorativo, sessuale e familiare - è positivamente associato a una riduzione delle malattie cardiache e coronariche in modo indipendente dai fattori di rischio tradizionali».

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)