mercoledì 8 giugno 2011

RICERCA: DALLA CINA, SENZA SEROTONINA LE CAVIE MODIFICANO I GUSTI SESSUALI

Topi privati di un neurotrasmettitore cambiano i loro comportamenti sessuali, evitando le femmine della stessa specie e corteggiando i maschi. È quanto emerge da uno studio su Nature condotto dagli scienziati cinesi dell'Istituto Nazionale di Scienze Biologiche guidati da Yi Rao. I ricercatori hanno silenziato il gene che controlla la produzione di serotonina, osservando un radicale cambiamento nell'atteggiamento dei topi.
Se prima della manipolazione i roditori corteggiavano naturalmente solo le femmine, evitando apertamente l'odore degli altri pretendenti maschili, una volta "oscurata" la produzione dell'ormone hanno "snobbato" le femmine. Se un esemplare veniva introdotto nella loro gabbietta iniziavano il rituale del corteggiamento con squittìi e vocalizzi, tentando l'accoppiamento con l'altro maschio. "Siamo prudenti, quello che vale per i topi non può essere esteso agli essere umani", precisa Zhou-Feng Chen, ricercatore della Washington University.
La serotonina è un neurotrasmettitore collegato a comportamenti fondamentali come alimentazione, sonno e aggressività. La sua "mediazione" chimica sembra anche coinvolta nella regolazione dell'umore, ma tanti dei meccanismi sono ancora ignoti o non perfettamente chiari. Studi scientifici, ad esempio, hanno evidenziato che alcuni farmaci antidepressivi che stimolano la produzione di serotonina possono ridurre il piacere sessuale e la libido. Tuttavia finora, nessuno studio, neppure quello cinese su Nature, ha mai dimostrato che la serotonina influenzi direttamente l'orientamento sessuale.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)