mercoledì 25 maggio 2011

GENE DELLA FELICITA': PUO' ESSERE "TURBO"

Chi è dotato di una versione “potenziata” del gene della felicità sarebbe doppiamente soddisfatto della propria vita. È quanto emerge da uno studio pubblicato sul Journal of Human Genetics dai ricercatori della London School of Economic and Political Science di Londra (Gran Bretagna), che hanno individuato nel gene 5-HTT il responsabile del “buon umore”.
Studi precedenti avevano rilevato che tale gene regola la distribuzione, da parte delle cellule nervose, della serotonina - neurotrasmettitore prodotto dalla ghiandola pineale che controlla gli stati d’animo - che, se presente in basse quantità, risulta associata alla depressione.
Nel corso della ricerca, condotta sul genoma di oltre 2.500 soggetti, gli studiosi hanno rilevato che il 69% dei portatori di una doppia variante del 5-HTT risultavano maggiormente “in pace con se stessi": il 34% di loro ha dichiarato di essere soddisfatto della propria vita, mentre il 35% ne è “molto” appagato. 
Al contrario, soltanto il 38% di chi non è dotato di alcuna copia del gene ha affermato di essere molto contento (19%) o compiaciuto (19%) di come conduce la propria esistenza.
“Lo studio dimostra come questo gene sia in grado di plasmare il nostro livello di felicità individuale - spiega Jan-Emmanuel De Neve, che ha guidato l’esperimento -. Naturalmente, il nostro benessere dipende dalle esperienze affrontate nel corso della vita.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)