lunedì 18 aprile 2011

STRESS: METTE A DURA PROVA LA POPOLAZIONE DEI BATTERI INTESTINALI E INDEBOLISCE LE DIFESE

E' quanto sostiene un gruppo di studiosi dell'Institute for Behavioral Medicine Research dell'Ohio State University guidati da Michael Bailey. I miliardi di batteri intestinali svolgono un ruolo significativo nel mantenere costantemente "attivo" il sistema immunitario innato affinché sia pronto a entrare in azione di fronte a un'infezione: se l'organismo viene sottoposto a stress eccessivo, però, la popolazione batterica intestinale diminuisce e, di conseguenza, la sua capacità di reagire alle infezioni.
LO STUDIO: Bailey e colleghi hanno inserito in una gabbia di topolini docili un topo aggressivo per due ore al giorno per sei giorni, affinché fosse possibile testare quanto lo stress causava cambiamenti nelle loro risposte immunitarie: dai campioni di sangue prelevati dagli animaletti sono stati rilevate quantità 10 volte maggiori di due biomarcatori utilizzati per valutare lo stress - la citochina infiammatoria interleuchina-6 (IL-6) e una una proteina chiamata MCP-1 - rispetto ai topi del gruppo di controllo lasciati più tranquilli, mentre dall'analisi del tessuto intestinale è emerso un impoverimento della flora batterica intestinale fino al 30% per alcuni tipi di batteri. "Abbiamo osservato che la risposta immunitaria innata di una flora batterica messa a dura prova non è la stessa di quella di una popolazione batterica sana - spiega Bailey - . Questo dimostra che i batteri intestinali sono coinvolti nell'attivazione del sistema immunitario innato".

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)