lunedì 11 aprile 2011

CONTRO LA DEPRESSIONE DEGLI ADOLESCENTI, MEGLIO I LIBRI DELLA MUSICA

Stando ai dati raccolti sugli adolescenti: è quanto emerge da uno studio pubblicato su Archives of Pediatric and Adolescent Medicine da un gruppo di studiosi della  University of Pittsburgh School of Medicine, secondo cui gli adolescenti che scelgono la musica come principale intrattenimento nel tempo libero anziché i libri hanno più probabilità di essere depressi rispetto ai pari età che dimostrano di preferire la lettura.
Lo studio ha coinvolto 106 adolescenti dei quali 46 soffrivano di depressione: i ragazzi sono stati chiamati dai ricercatori per 60 volte nel corso di cinque week-end, in un arco di tempo di due mesi, e intervistati su come stessero trascorrendo il loro tempo libero - scegliendo tra videogiochi, televisione-cinema, musica, internet, riviste-giornali e libri. Essi hanno scoperto che i giovani che ascoltavano molta musica avevano 8 volte più possibilità di essere depressi rispetto a quelli che ne ascoltavano poca. Quanto ai libri, coloro che leggevano di più avevano un decimo di probabilità di essere depressi rispetto a coloro che leggevano di meno. Le esposizioni agli altri mezzi di comunicazione non sono invece risultate significativamente associate con la depressione.
"Non è però chiaro - spiega Brian Primack, che ha guidato lo studio - se i ragazzi depressi cominciano ad ascoltare più musica per fuggire dalla realtà, o se l'ascolto di grandi quantità di musica porti alla depressione, o se entrambe le ipotesi risultino vere".

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato ;)